Anche l’occhio ha i suoi problemi

L’occhio è una delle parti più sensibili del nostro corpo ed è per questo che bisogna imparare a curarlo a dovere. Delle semplici infiammazioni, se non trattate a dovere possono trasformarsi in problemi di secchezza oppure in serie congiuntiviti.

Noi di Farvisan vogliamo essere sempre al tuo fianco e darti tutte le informazioni necessarie per curare il tuo occhio in ogni singola occasione, ti ricordiamo fin da subito una delle regole basi della cura dell’occhio: proteggilo da vento, polvere e raggi UV e UVA portando degli occhiali da sole appositi… ti faranno sembrare anche più cool, un vero rocker alla moda: cosa vuoi di più?

Alcune delle malattie dell’occhio più comuni

Le malattie dell’occhio più comuni come l’orzaiolo e la congiuntivite da freddo e pulviscolo derivano dall’esposizione di questa tua parte del corpo così sensibile a degli agenti esterni. Che sia in città o a mare il vento può trasportare con sé piccolissime parti irritanti come:

  • Pulviscolo.
  • Sabbia.
  • Terra.
  • Piccoli pezzi di asfalto o legno.

Sono particelle piccolissime di cui tu potresti non accorgerti nemmeno ma che possono irritare il tuo occhio e dare vita anche a importanti infezioni. Infine, devi tener conto che gli sbalzi di temperatura da troppo freddo a caldo o viceversa possono infiammare le piccole vene dell’occhio e della palpebra dando luogo a congiuntiviti dette da freddo.

Quando succede che il tuo occhio si infiamma devi subito prevedere le cure adeguate e la prima cosa che devi fare è prevedere dei lavaggi oculari con appositi sfiammanti naturali oppure dettati dal medico oculista. Quello che ti serve è un bicchierino oculare così da poter posizionare, senza problemi la cura esattamente sul tuo occhio senza perderne nemmeno un po’, ti assicurerai così la maggior efficacia possibile e un ritorno alla normalità in pochissimo tempo.

Cos’è la cataratta?

Non preoccuparti la cataratta è una patologia molto comune che colpisce gli occhi e si tratta di un’opacizzazione del cristallino. Questa opacizzazione è dovuta all’aggregazione e all’ossidazione delle proteine del cristallino e colpisce soprattutto in età avanzata. Tra le cause principali della cataratta, oltre all’invecchiamento vi sono anche:

  • Fumo.
  • Diabete.
  • Raggi ultravioletti.

Oggi la cataratta è trattata direttamente in ospedale con un piccolo intervento di routine.

Come vede una persona con la cataratta?

Come ti abbiamo accennato la cataratta è un’opacizzazione del cristallino ed è per questo che chi è ha questa malattia ha problemi visivi di facile riconoscimento come annebbiamento della vista, sdoppiamento delle immagini e maggiore fotosensibilità.

Ti raccomandiamo di non trascurare mai la cataratta poiché sebbene non si possa diffondere, come una malattia da occhio ad occhio è anche vero che trascurarla può portare alla completa cecità. Per questo ti raccomandiamo sempre e comunque dopo i 45 anni di età di prevedere visite periodiche oculistiche che possono aiutarti a prevenire questa problematica o a intervenire in modo poco invasivo.

Cosa fare dopo un intervento di cataratta?

Dopo un intervento di cataratta sarà il tuo oculista a consigliarti la terapia adeguata che prevederà sempre dei colliri antinfiammatori e antibatterici per evitare il rischio di infezioni e diminuire l’infiammazione dovuta all’operazione.

Ti sarà richiesto inoltre per qualche giorno di proteggere il tuo occhio da colpi e traumi quando dormi con degli appositi apparecchi chiamati schermi oculari che proteggeranno le parti sensibili e permetteranno al tuo occhio di guarire e alla lente impiantata a sostituzione del cristallino di aderire perfettamente senza controindicazioni.

Come prendersi cura dell’occhio

Prendersi cura dei propri occhi è davvero importante, fare una vita sana evitare fumo e alcool eccessivo, controllare gli zuccheri nel sangue e optare per una protezione durante il giorno con occhiali da sole e allo schermo del pc con occhiali con filtri speciali per la luce blu è davvero importantissimo.

Ti ricordiamo, inoltre che è di fondamentale importanza il prendersi cura dell’occhio con visite periodiche, non trascurando congiuntiviti e infiammazioni e intervenendo, soprattutto, in tempo quando si presentano i primi sintomi della cataratta.