Cos’è il tasso alcolemico?

Sei qui perché vuoi sapere cosa è il tasso alcolemico, altrimenti detto alcolemia, non devi preoccuparti perché noi siamo qui per darti tutte le risposte di cui hai bisogno. Quando parliamo di tasso alcolemico ci riferiamo a un valore capace di identificare quanto alcol etilico è presente all’interno del tuo sangue o di quello di un’altra persona.

Questo parametro viene di solito espresso i grammi per litro g/l o milligrammi per decilitro mg/dl e può essere calcolato grazie a specifici e determinati esami quali:

  • Quello del sangue.
  • Quello delle urine.
  • Con la respirazione.

L’ultima, la prova del palloncino è forse la più nota poiché viene usata per controllare velocemente l’alcolemia negli automobilisti al volante.

Quanto tempo resta l’alcool nel sangue?

Vediamo adesso di rispondere a questa importante domanda per capire come fare prima di mettersi in macchina oppure di sottoporsi a specifici test per il controllo del tasso alcolemico. Vogliamo far presente che i valori qui indicati sono indicativi e possono variare a seconda del profilo della persona che ha bevuto, del sesso, dell’età e vengono determinati anche dal fattore cibo: se hai bevuto a stomaco pieno riuscirai a smaltire l’alcol in maniera molto migliore che a stomaco vuoto.

In media l’alcol viene smaltito alla velocità di 0,015 BAC per ora e il BAC è la misura della concentrazione dell’alcol nel sangue; di solito una persona con 0,5 grammi per litro ha una concentrazione di BAC di 0,05% nel sangue impiega circa 3 ore e ½ per eliminare l’alcol all’interno del proprio corpo.

Quanti giorni servono per abbassare il CDT?

Il CDT è un biomarcatore capace di indicare l’abuso di alcol ed è un importante parametro che viene utilizzato a livello medico e legale per valutare la presenza cronica di alcol nel sangue. Quello che devi sapere è che il consumo di alcol a livello giornaliero è capace già dopo una settimana di innalzare il CDT oltre i livelli di guardia e che solo dopo 14 giorni questo valore si abbassa alla metà e per normalizzarlo di solito ci vogliono 4 settimane di astensione dal consumo di alcol di qualsiasi tipo.

Il test del CDT è quindi un test di controllo per l’uso continuativo di alcol e non si limita come il test della respirazione a controllare quali sono le percentuali momentanee di etanolo nel sangue.

Quanto alcool ho in corpo?

Capire quali sono le gradazioni alcoliche che possono essere sopportate dal fisico non è semplice perché l’anidride carbonica presente in diverse sostanze alcoliche aumenta la velocità di assorbimento, così come il peso o la quantità di acqua presente nel corpo.

Sono molti i fattori che influenzano i parametri e le donne in generale sono più soggette rispetto agli uomini a veder alzare i parametri fino a livelli di guardia per semplici differenze metaboliche. Per una donna, infatti sono sufficienti 24 grammi di alcool nel sangue per raggiungere il limite legale imposto dalla legge italiana mentre per un uomo, in media, ne servono 36 di grammi.

Cosa fare quindi?

Mettersi alla guida con un tasso alcolemico oltre i limiti legali comporta la sospensione della patente e delle multe che possono raggiungere le migliaia di euro, per questo tantissimi automobilisti utilizzano provette testate dopo aver bevuto per stabilire se sono idonei alla guida.

Vogliamo anche farti notare che sebbene la soglia di guardia sia stabilita a 0,5 grammi per litro la scienza medica avverte che già a 0,3 grammi per litro iniziano a comparire alcuni segni di alterazione della percezione ed è per questo che se con un nostro test dovessi notare di avere un’alcolemia troppo alta ti invitiamo ad aspettare prima di metterti alla guida.