Infiammazione gengivale

Infiammazione gengivale



La gengivite ( infiammazione delle gengive ) è tra le condizioni più comuni a cui si può andare incontro. 

Arrossamento, gonfiore, infiammazione e alitosi, sono tra i sintomi più evidenti ma abbastanza trattabili. 

Importante è la prevenzione e alcuni accorgimenti che occorre intraprendere come l'utilizzo di uno spazzolino con setole morbide, così da evitare irritazioni da stimolazione. Effettuare una pulizia quotidiana almeno tre volte al giorno, soprattutto dopo i pasti.  L'uso di un buon colluttorio per eliminare i batteri depositati sulle gengive.

 

 

Cosa più importante è un controllo periodico dal medico odontoiatra che può effettuare una pulizia professionale del cavo orale. 

La gengivite viene correlata, sostanzialmente, ad alcuni batteri. Da non escludere anche eventi traumatici, come il forte spazzolamento, il fumo, lo stress che indeboliscono il nostro sistema immunitario favorendo la crescita batterica sulla superficie gengivale.

Il sintomo più evidente è il sanguinamento gengivale. Dopo la pulizia dentale, la gengiva apparirà gonfia, e successivamente si avvertirà all'interno della bocca un diverso sapore dal solito.

I disturbi gengivali sono molto spesso di carattere reversibile ma se non trattati, possono portare ad uno stato cronico. Vanno menzionati problemi di maggiore significato, come:

  • Recessioni gengivali
  • Problemi parandontali
  • Formazioni di placca e carie

 

Le informazioni contenute in questa pagina non devono in alcun modo sostituire il rapporto dottore-paziente; si raccomanda al contrario, di chiedere il parere del proprio medico prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio o indicazione riportata.